mercoledì 31 luglio 2013

T-shirt story





La T-shirt (maglietta o tee) è un tipo di top. La caratteristica distintiva della T-shirt è la forma a T data dal taglio del busto e delle maniche. Normalmente è associata a maniche corte, collo rotondo e senza colletto, ma può anche prevedere maniche lunghe, bottoni, colletti, o collo a v. 
Le T-shirt sono in genere in cotone (anche se ormai sono difussissime anche in altri materiali) tessuto jersey, che dà alla maglietta quella sua distintiva texture morbida. Molte delle T-shirt hanno un busto costituito da un tubo di tessuto continuo, che si presenta senza cuciture laterali. Ciò si ottiene con macchine speciali, chiamate telai circolari, che producono un tessuto senza soluzione di continuità per top, calze, e simili. Gli orli, la fettuccia al collo, le maniche e le cuciture per chiudere le spalle sono invece realizzati con il tipo di cucitura tradizionale.  
Ma la produzione delle T-shirt è diventata ormai così altamente automatizzata che può includere tessuto tagliati al laser o a getto d'acqua.  
Inoltre oggi la t-shirt è stata convertita in  moltissimi stili sia per gli uomini che per le donne, e per tutte le età, per bambini, adolescenti, adulti ecc.. 
La T-shirt si è evoluta dagli indumenti intimi usati nel 19 ° secolo, tagliando in due il pezzo unico che costituiva la biancheria intima dell'epoca, separando top e parte inferiore e lasciando la parte superiore abbastanza lunga da poterla infilare sotto la cintura dei pantaloni. 
La T-shirt, con e senza bottoni, venne subito adottata da minatori e scaricatori durante la fine del 19 ° secolo come un'indumento pratico e comodo per lavorare negli ambienti più caldi. 
La T-shirt, grazie alla sua praticità semplicità da indossare divenne poi molto popolare negli Stati Uniti, e venne adottata dalla Marina degli Stati Uniti durante e dopo la guerra ispano-americana. Si trattava di una tee girocollo, a maniche corte, di cotone bianco da indossare sotto l'uniforme. 
Divenne così un capo di abbigliamento comune per i marinai e marines al lavoro nei primi sottomarini e in posti con clima tropicale, tanto che in breve tempo sostituì completamente la"giacca" dell'uniforme. 
Chiamata T-shirt dalla forma del contorno, divenne presto popolare come capo di abbigliamento per i lavoratori in vari settori, compresa l'agricoltura.  
La T-shirt stava bene a tutti, era facile da pulire e poco costosa e per questo presto venne adottata dai ragazzi. Inizialmente vennero prodotte solo per uomo in vari colori e modelli,  ma con la Grande Depressione, la T-shirt divenne un capo "democratico", per uomini e donne, per lavorare o per fare sport, in campagna cosi come in città, acquistando sempre più piede negli armadi e nei cuori di tutti.







A T-shirt (T shirt or tee) is a style of shirt. A T-shirt's defining characteristic is the T shape made with the body and sleeves. It is normally associated with short sleeves, a round neck line, and no collar. However, it may also include long sleeves, buttons, collars, or v-necks.
T-shirts are typically made of cotton fibers (sometimes others), knitted together in a jersey stitch that gives a T-shirt its distinctive soft texture. The majority of modern T-shirts have a body that is made from a continuously woven tube, so the torso has no side seams. This is accomplished with special weaving machines called circular looms, which produce seamless fabric for tube tops, stockings, and the like. Conventional stitching is used for the waist band, neck band, sleeves and to close the shoulders. The manufacture of T-shirts has become highly automated, and may include fabric cutting by laser or water jet.
T-shirt fashions include many styles for both men and women, and for all age groups, including baby, youth, teen, adult and elderly sizes.
The T-shirt evolved from undergarments used in the 19th century, through cutting the one-piece "union suit" underwear into separate top and bottom garments, with the top long enough to tuck under the waistband of the bottoms. 
T-shirts, with and without buttons, were adopted by miners and stevedores during the late 19th century as a convenient covering for hot environments.
T-shirts, as a slip-on garment without buttons, originally became popular in the United States when they were issued by the U.S. Navy during or following the Spanish American War. These were a crew-necked, short-sleeved, white cotton undershirt to be worn under a uniform. It became common for sailors and Marines in work parties, the early submarines, and tropical climates to remove their uniform "jacket", wearing (and soiling) only the undershirt.
Named the T-shirt due to the shape of the garment's outline, it soon became popular as a bottom layer of clothing for workers in various industries, including agriculture. 
The T-shirt was easily fitted, easily cleaned, and inexpensive, and for this reason it became the shirt of choice for young boys. Boys' shirts were made in various colors and patterns. 
By the Great Depression, the T-shirt was often the default garment to be worn when doing farm or ranch chores, as well as other times when modesty called for a torso covering but conditions called for lightweight fabrics









ELLE FRANCE






























...next: tee & shorts

26 commenti:

  1. Si impara sempre un sacco dai tuoi post, è sempre un piacere leggerli S! Bacioni
    Fabiola

    wildflower girl
    Facebook page

    RispondiElimina
  2. d'acccordo con fabiola, qui si racconta la moda! la seconda foto è così fresca e glamour! baci ady
    Ubique Chic

    RispondiElimina
  3. Anche io mi associo :) é un piacere leggerti!

    Nameless Fashion Blog
    Nameless Fashion Blog Facebook page
    PS. Nuovo post sul mio blog, che ne pensi del mio nuovo abitino da spiaggia di Oasap ?

    RispondiElimina
  4. Si impara tantissimo da te è proprio vero <3
    Bellissimo!
    Un bacio tesoro

    Carolina

    www.the-world-c.blogspot.com

    RispondiElimina
  5. io adoro le tee d'estate!!!!

    bellissimo post!

    RispondiElimina
  6. Concordo con le altre, davvero interessante :D


    Kiss ♥
    BecomingTrendy | Follow me on FB & Bloglovin'

    RispondiElimina
  7. Wonderful post; I loved it!xo
    Follow me on GFC and Bloglovin’ and I'll follow back! Let me know when you’re done over on my blog:)x
    Also, I have a giveaway going on in my blog. Feel free to enter it HERE
    Teeniolect
    Teeniolect on Bloglovin’

    RispondiElimina
  8. ciao cara voglio assolutamente queste tee sporty magari in versione oversized per farne un abito le adoro...
    xoxo
    buona giornata

    NEW POST!!!

    RispondiElimina
  9. Ma sai che non sapevo assolutamente NULLA della storia delle tees?? E' sempre bello imparare qualcosa di interessante :)
    xoxo
    G

    RispondiElimina
  10. Nemmeno io ne sapevo nulla!!!
    Grazie è un piacere leggerti :)

    RispondiElimina
  11. Informative post. Thanks for this post dear!!! :)
    Thanks for your comment on my blog dear. Don't forget to follow too if you like! :)
    FASHION PANACHE BLOG
    Google Plus | Bloglovin | Networked Blogs | Facebook | Twitter | Pinterest

    RispondiElimina
  12. Penso che se sparissero dalla terra io smetterei di vivere. Amo le T short, da morire

    RispondiElimina
  13. Love the editorial/documentary feel of these images!

    RispondiElimina
  14. Great pictures. I love t-shirts but I definitely need to work on my collection. Sometimes when getting dressed I want nothing more than to slip on a t-shirt but am often disappointed to find them greatly lacking in my closet.

    Tracy @ www.sunnydaystarrynight.com

    RispondiElimina
  15. Metterò in croce il mio fotografo voglio fare foto come l'ultima hihihi. kISS

    RispondiElimina
  16. Quoto chi ha detto che dai tuoi post si impara sempre qualcosa :D
    Inoltre non si potrebbe vivere senza tee :D

    S.

    RispondiElimina
  17. What gr8 info about the history and evolution of t shirts..
    Keep in touch
    www.beingbeautifulandpretty.com
    http://instagram.com/beingbeautifulpooja

    RispondiElimina
  18. I love the one with the red sweater !

    RispondiElimina
  19. Thanks for sharing the interesting history behind this iconic fashion piece!

    RispondiElimina
  20. Da acquirente seriale di tee, non potevo che adorare questo post ! Sempre super interessanti i tuoi post ! <3 Baci

    Fashion and Cookies
    Fashion and Cookies on Facebook
    Bloglovin

    RispondiElimina
  21. questo post l'ho trovato davvero interessante, ci sono un sacco di curiosità che io ignoravo totalmente pur indossando t-shirts ogni giorno, più volte al giorno!!!

    bacioni

    ♥ Margherita ♥

    Frivolezze Provinciali

    FACEBOOK PAGE

    RispondiElimina
  22. Great t-shirts collection and editorial. I love the second one, with military elements.
    Miss Margaret Cruzemark
    http://margaretcruzemark.blogspot.com/

    RispondiElimina
  23. bell'articolo, interessante e ben fatto!

    Baci
    Alessia
    The New Art of Fashion

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...